From the monthly archives:

giugno 2012

Pubblichiamo con piacere le slide dell’intervento “Velocità dei siti ed esperienza utente, le ottimizzazioni che non ti aspetti“, che SearchBrain ha presentato al recente evento WebReevolution 2012 per mano di Enrico Altavilla.

Il tema è stato scelto per tentare di andare oltre quelle tipiche ottimizzazioni di performance che vengono applicate ai siti web seguendo i suggerimenti di tool quali Google Page Spees, YSlow! e WebPageTest.org

La presentazione ovviamente non contiene tutte le considerazioni fatte a voce durante l’intervento ma pensiamo che sia un buon punto di partenza per documentarsi ulteriormente sugli argomenti trattati.

Mappa delle relazioni tra risorse previste dal linguaggio HTMLCome “chicca”, aggiungiamo un ulteriore consiglio strettamente legato a quelli proposti nella presentazione: studiate bene come possono essere usate le relazioni nei tag HTML di tipo “LINK” (con le variazioni previste per HTML5) prima ancora che Google inizi a sfruttarle, come è successo per le relazioni di tipo “next” e “prev”.

Buona lettura!

{ 0 comments }

Il prossimo 16 giugno 2012 si terrà a Roma il WebReevolution (sì, con due “e”), un evento di formazione organizzato da GT Idea e dedicato al web marketing.

La SEO sarà tra le discipline trattate al convegno e SearchBrain parteciperà con due interventi tenuti da Enrico Altavilla.

WebReevolution

I cinque argomenti a cui WebReevolution è dedicato

Il primo intervento sarà intitolato “Il SEO è morto: linee guida per il riciclaggio di zombie disorientati” e farà il punto su come la figura del SEO sta evolvendo in funzione dei cambiamenti osservati sul web nel corso degli anni. Verranno dati consigli concreti su come affrontare le nuove esigenze del mercato e su come prendere le distanze da un modello di SEO diffuso ma destinato a diventare limitante col passare del tempo.

Il secondo intervento, “Velocità dei siti ed esperienza utente: le ottimizzazioni che non ti aspetti“, fornirà consigli tecnici molto pratici su come migliorare la velocità e reattività di un sito web, in parte osservando come gli utenti interagiscono con esso.

Per chi verrà, ci auguriamo di poter scambiare con piacere le consuete due chiacchiere su web marketing e motori di ricerca. 🙂

{ 0 comments }